Category: Libri

“I libri sanno volare” reportage dal laboratorio di libri d’artista al San Vittore di Milano

moniadisanto1I libri sanno volare, reportage dal laboratorio di libri d’artista realizzato nella sezione femminile della Casa circondariale di San Vittore di Milano.

In un luogo dove la cura e l’attenzione per il libro e la lettura sono evidenti Monia Di Santo ha scelto di presentare  una serie di fotografie scattate in occasione di un lavoro sui libri d’artista; per Monia Di Santo “la fotografia è un mezzo per entrare in relazione con le persone e con la realtà che esse vivono. La fotografa, per la sua naturale disposizione a restituire il senso della vita e del lavoro delle donne detenute, ha incontrato difficoltà a rapportarsi con le  ovvie restrizioni legate al particolare luogo”.

Nonostante ciò Monia  ha trovato  una mediazione tra la realtà che avrebbe voluto mostrare e i nodi legali cui è stata costretta. “Questa esperienza mi ha dato la possibilità di conoscere una realtà dura ma soprattutto di vedere e capire che le donne detenute non sono lasciate sole a se stesse ma si cerca di dare loro un’altra opportunità, intervenendo con il lavoro di laboratori e corsi tenuti da associazioni  che operano all’interno della Casa Circondariale”.

Per le donne queste occasioni  didattiche ed educative sono anche momenti di condivisione, conoscenza e confronto” in un clima di serenità.  Clima che, nelle fotografie a colori di Monia, può essere percepito anche da chi si avvicina al lavoro esposto, senza la conoscenza diretta della realtà interna alla casa circondariale. Durante l’inaugurazione Antonella Prota Giurleo, artista e curatrice, realizzerà la sua performance Lettura di cArte e Dana Sikorska, artista polacca, presenterà alcuni libri d’artista.

“I libri sanno volare” inaugurazione, mercoledì 19 ottobre dalle ore 18 alle ore 20, Yo & Mi  via Monsignor Pogliani 24  Cesano Boscone (Milano)  340 476 26 20
Informazioni: a.protagiurleo@email.it  moniadisanto@yahoo.com

L’orizzonte del campo. Prigionia e fuga dal campo PG 49 – libri

Minardi“L’orizzonte del campo. Prigionia e fuga dal campo PG 49 di Fontanellato 1943-45” è il titolo del volume di Marco Minardi che si verrà presentato domenica 19 giugno p.v. alle ore 16.30 presso il Museo Guatelli di Ozzano T. (PR). Ingresso gratuito.

Il libro porta consiglio – Incontro sulla “Libroterapia”

libroL’Associazione Culturale Blow Up di Grottammare (AP) in collaborazione con il comune di Grottammare, l’Assessorato alla Formazione e ai Talenti, promuove l’incontro “Libroterapia – Il libro porta consiglio” che si svolgerà sabato 30 aprile 2016 presso la Sala Conferenze della biblioteca comunale di Grottammare alle ore 17.00.

Un’occasione per conoscere i modi attraverso cui “i libri possono aiutare a conservare o ritrovare una condizione di benessere”. L’incontro sarà guidato da Claudia Fulvi (psicologa, psicoterapeuta e libroterapeuta) che condurrà i partecipanti alla scoperta di nuove prospettive di lettura e di cura di sé.

L’appuntamento fa parte delle iniziative del Maggio dei libri 2016 (l’ingresso è gratuito).

 

(sabrina lupacchini/slup)

La notte dei lapis. La memoria dei desaparecidos – Presentazione libro

Martedì 26 aprile 2016, 0re 16.30, la casa editrice Portatori d’acqua presenta il libro “La notte dei lapis. La memoria dei desaparecidos” di María Seoane e Héctor Ruiz Núñez – Intervengono Pablo Diaz, Goffredo Fofi, Alessandra Riccio, Enrico Calamai – Casa delle letterature – Roma

La Plata, settembre 1976. Gli studenti delle scuole secondarie manifestano per ottenere, come ogni anno, il “Boleto Estudiantil secundario” (una tessera per usufruire dei mezzi di trasporto a tariffa ridotta). Ma nel paese domina il terrorismo di Stato, sono al potere i generali, e la risposta è brutale. Quei ragazzi diventano dei “desaparecidos”; uno soltanto, Pablo Diaz, dopo anni di prigione, recupera la libertà e diviene testimone del sequestro e delle torture dei suoi compagni. La “notte dei lapis” è il nome con cui l’episodio resterà negli archivi della polizia argentina.

La casa editrice Portatori d’acqua, editore indipendente con sede a Pesaro, ha deciso di ristampare questo testo, uscito a suo tempo nel 1986, per gli Editori riuniti, ripresentandolo con uno scritto di Fofi e una lettera di Pablo Diaz, avviando così un discorso sulla memoria e sul rapporto che questa instaura con il presente.

Pablo Diaz è l’unico testimone sopravvissuto ai sequestri dell’operazione militare, “La Noche de los Lápices” (Notte delle matite), avvenuta il 16 settembre 1976 a La Plata, Buenos Aires.

Locandina_La_notte_dei_lapis

DON’T KICK ME OUT: un’antologia e un libro d’arte sul tema dei respingimenti

DKMO - CoverEsce per la collana Il Girovago, della bolognese Edizioni Nuova S1, DON’T KICK ME OUT. Un’antologia e un libro d’arte sul tema del respingimento. Dalla testimonianza all’opera d’autore: 45 voci, un tema universale. Il volume sarà presentato il 13 aprile a Bologna, il 12 maggio a Torino.

Il volume è il risultato di un bando omonimo lanciato nel 2015: una open call che ha preso spunto da una citazione tratta da una poesia di Emanuel Carnevali, Il Ritorno (1924): «O Italy, o great boot/Don’t kick me out again!» (O Italia, grande stivale/non cacciarmi di nuovo a pedate). La risposta al bando, documentata dal libro, raccoglie alcune delle voci più interessanti del momento: 34 autori, a cui si sono affiancati 11 artisti affermati a livello nazionale e internazionale, che hanno messo a disposizione la propria creatività per tenere idealmente a battesimo il progetto.

Fra questi ultimi: Paolo Cossi per il fumetto e l’illustrazione; Stefania Fersini e Cristina Gardumi per la pittura, Piergiorgio Robino (Studio Nucleo), Adriana Napolitano e Carnovsky per il design; Emiliano Ereddia, Nicola Bonazzi, Cristiana Astori, Antar Mohamed Marincola e Uche Nduka (per la prima volta tradotto in Italia) per la letteratura; URFAUT per la fotografia. Attraverso molteplici linguaggi (prosa, poesia, pittura, illustrazione, fumetto, fotografia, design, video), tutti gli artisti si sono misurati su alcune dinamiche nel nostro immaginario condiviso e sempre di più all’ordine del giorno: dalle esperienze di migrazione alle posizioni delle élite intellettuali, dalle situazioni intime e famigliari ai traumi del lavoro. L’impegno comune è stato quello di evitare la polemica sterile, le lamentazioni vittimistiche, o anche la retorica dell’inclusione e della tolleranza come fine a se stessa, per tornare a dialogare su tutti questi temi senza indulgere in semplificazioni. Il libro documenta dunque un progetto artistico vero e proprio, che attraverso voci e forme diverse prova a rispondere, in modi sempre nuovi, ad alcuni interrogativi che hanno una portata storica e geografica molto ampia.

A riprova del valore artistico del progetto, per questa prima edizione a tiratura limitata (solo 800 copie numerate) ogni volume è stato impreziosito dal designer Piergiorgio Robino, che è intervenuto direttamente su una pagina del libro con una sua opera originale, unica e irripetibile.

Info e modalità per avere il libro: info@nuovas1.it – tel. 051 346050 Mercoledì 13 aprile alle ore 18 il volume verrà presentato in un incontro pubblico e gratuito alla Libreria Coop Ambasciatori di Bologna (via degli Orefici, 19) alla presenza di Lorenzo Cimmino (Collana Il Girovago) e di tre fra gli autori che hanno contribuito al progetto. Il libro sarà inoltre presentato giovedì 12 maggio al XXIX Salone Internazionale del Libro di Torino (Sala Avorio). Nelle prossime settimane verranno calendarizzati incontri anche a Roma e in altre città italiane.