Tag: concorso

“Arte e cultura per la fertilità” è online il bando di Gemme Dormienti

È online il bando della 2° edizione del Contest “Cultura e arte in tema di preservazione della fertilità” a cura di Gemme Dormienti Onlus, l’associazione italiana che si occupa “di tutela della fertilità nelle pazienti oncologiche”. L’iniziativa intende “richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica rispetto al valore della maternità e il suo rapporto con la malattia, affrontando il problema della denatalità e il rischio di condizioni ostative che potrebbero compromettere la possibilità di diventare genitori naturali”. Come nella I edizione del Contest, l’obiettivo è quello di “aumentare l’attenzione sul tema della fertilità, affrontando il problema della denatalità e, in generale, richiamando la riflessione sul rischio di malattie e altre condizioni ostative che potrebbero compromettere la possibilità di diventare genitori naturali”. Gemme Dormienti sostiene l’approccio della cosiddetta “medicina narrativa” e lo estende alle altre forme di linguaggio artistico, come appunto le forme visive, di video arte e il fumetto.

Quest’anno la giuria tecnica è composta da: Laura Auricchio (psicoterapeuta specialista in terapia familiare), Yara Bonanni (fotografa), Veronica Di Benedetto Montaccini (giornalista), Ilaria Donatio (giornalista), Barbara Leda Kenny (redattrice e ideatrice del festival di scrittrici inQuiete) e Francesco Pompilio (attore e conduttore radiofonico).

Oltre a questi importanti professionisti, ci sarà il Consiglio direttivo di Gemme Dormienti a valutare le opere, pervenute entro il 31 maggio 2019, per arrivare alla scelta delle 3 finaliste.

Il bando e tutte le informazioni sono disponibili nella sezione dedicata del sito www.gemmedormienti.it  e nella pagina Facebook.

 

(sabrina lupacchini/slup)

“Singolare e Plurale”: le arti, motore di cambiamento, crescita, salute pubblica e welfare culturale

Opere di Caterina Marinelli @Ivo Martin

Mostre, laboratori, residenze d’artista, workshop ed eventi. E’ quanto propone l’edizione autunnale di Singolare e Plurale, rassegna torinese “per la promozione di iniziative con al centro le arti intese come motore di cambiamento, crescita personale, salute pubblica e welfare culturale.

Un progetto per la “circolazione di idee e persone” che offre “opportunità di cittadinanza attiva a tutti, mostrando quanto l’arte e la cultura siano capitali da scoprire – là dove sono nascosti – e da spendere insieme come contributo per l’evoluzione di una città, di un paese”.

Singolare e Plurale è un’occasione per non perdere il filo di quello che avviene, mantenendo attiva e connessa l’ampia rete di Arte Plurale – costruita fra Comune, scuola, università, fondazioni, dipartimenti educazione dei musei, associazioni e cooperative sociali – che in tutti questi anni ha saputo rendere Torino una città unica nel panorama italiano e forse internazionale. Si è ora costituito un corridoio artistico, che si sviluppa sul territorio cittadino e collega InGenio con Palazzo Barolo e l’Housing Giulia.

Opera di Giannantonio Gasparin@Ivo Martin

Dal 6 ottobre al 12 novembre 2017, inaugurazione dalle ore 11.00 alle ore 19.00
Conferenza stampa venerdì 6 ottobre ore 11.00, Palazzo Barolo, Salone d’onore
Ingresso gratuito a tutti gli eventi

Per approfondimenti:
www.comune.torino.it/pass/ingeniowww.operabarolo.itwww.artenne.it/new Prenotazioni laboratori obbligatorie inviare, entro il 4 ottobre
Inviare una mail a: artenne.artenne@gmail.com o compilare il form di iscrizione: bit.ly/2iuWm3C

Un progetto di:
Opera Barolo/PARI/Polo delle Arti Relazionali e Irregolari: Palazzo Barolo e Housing Giulia
Città di Torino: InGenio Arte Contemporanea e InGenio bottega d’arti e antichi mestieri
Con il contributo di Fondazione CRT

Leggi tutto il Comunicato stampa con il PROGRAMMA

“RIDERE sul SERIO!” fino al 30 giugno per partecipare al concorso artistico

“Ridere è una chiave universale che apre mille porte e abbatte barriere.
Un linguaggio che insegna culture ed emozioni”

“Realizzare un elaborato il cui contenuto faccia ridere l’autore, a promozione degli aspetti positivi del ridere e per un approfondimento del linguaggio del mondo giovanile” è l’obiettivo del concorso “Ridere sul serio/Di.segno In.forma – 2^ edizione” ideato dall’Associazione Zona Franca e dedicato a bambini e ragazzi tra 5 e 17 anni (dal 18° anno si potrà partecipare “Fuori concorso”, con possibilità di segnalazione per merito da parte della giuria). All’esperienza di comunicazione grafico-artistica a partecipazione gratuita, si può partecipare fino al 30 giugno 2017, spedendo il materiale via e-mail o per posta.

Per iniziare occorre scaricare uno dei supporti grafici proposti e realizzare (dentro al supporto prescelto, con immagini, segni e/o parole) la personale rappresentazione artistica sul tema. L’iniziativa è ad adesione individuale e aperta a tutti (singoli cittadini, studenti, genitori, educatori, istituzioni ed enti pubblici e privati, associazioni, imprenditori e quanti altri interessati). La giuria assegnerà tre premi per ciascuna categoria in concorso: 5-7 anni/8-11 anni/12-14 anni/15-17 anni.

Alla chiusura del concorso tutti i disegni inviati saranno pubblicati nella galleria permanente di ARTeSOCIALE.it MAGAZINE

 

Regolamento – disegnoinforma.org

 

(sabrina lupacchini/slup)

Riparte il concorso artistico Di.segno in.forma: opere per “Ridere sul serio”

unnamed-4Fino al 30 giugno 2017 sono aperte le iscrizioni online al concorso artistico “RIDERE SUL SERIO – Di.segno In.forma – 2^ Edizione”, a cura dell’Associazione Zona Franca. L’iniziativa a premi è rivolta a bambini e ragazzi 5-17 anni (dal 18° anno c’è la categoria “fuori concorso” con segnalazioni per merito).

È un’esperienza di comunicazione grafico-artistica, il cui obiettivo principale è far ridere veramente, a promozione degli aspetti positivi del ridere e per la comprensione del linguaggio e il mondo giovanile. La partecipazione è gratuita e aperta a tutti: es. studenti, genitori, educatori, ricercatori, istituzioni ed enti pubblici e privati, associazioni, imprenditori ecc.. Alla chiusura del concorso tutti gli elaborati pervenuti saranno pubblicati nel nostro Magazine Artesociale.it.

“È andata bene!” – La prima edizione incentrata sul tema “Il coraggio è dentro di noi” a giochi fermi ha raggiunto la presenza di circa 250 opere, i partecipanti avevano fra i 3 e i 69 anni di età. All’iniziativa dell’anno scorso, oltre ai numerosi bravissimi bambini e ragazzi che hanno risposto alla chiamata, hanno preso parte da Milano, anagraficamente tra i fuori concorso, anche alcune delle donne detenute nella Casa circondariale di San Vittore. Si tratta di coloro che già frequentavano settimanalmente il laboratorio d’arte Saint Victor Academy curato dall’artista Antonella Prota Giurleo.

Tutti i disegni pervenuti nel 2016 i sono visibili nella pagina apposita pubblicata su ARTeSOCIALEPartecipate numerosi!

 

 

sabrina lupacchini/slup

Street Photography Awards 2016: mostra come vedi il mondo!

fotogIl 2° bando per i LensCulture Street Photography Awards invita a mostrare il modo in cui vediamo il mondo! L’obiettivo è quello di “scoprire i fotografi “street” migliori del momento che catturano momenti eccezionali di vita in tutte le sue forme vibranti”.

nostro raggio di azione globale non è mai stato più ampio dato che il nostro pubblico è cresciuto fino a superare i 2 milioni di persone. Perciò, la tua partecipazione agli Street Photography Awards si arricchisce di molte opportunità di visibilità e riconoscimento internazionale: il tuo lavoro potrebbe essere visionato da addetti ai lavori del settore della fotografia o venire proiettato a festival internazionali, nonché apparire nel nuovo Il meglio di LensCulture 2016: 150 fotografi premiatilibro fotografico che verrà distribuito e venduto in tutto il mondo. Sei invitato a partecipare, impegnarti e mostrarci le tue strade!

Scadenza per partecipare: 16 agosto, 2016